8 Aprile 2018, 24a Maratona di Roma...
E' l'alba, scarico l'app per seguire la maratona di Roma live, informo tutti i compagni di squadra e gli amici, penso a come staranno in quel momento Agnese Chessa e Giusy Farina , all'emozione che stanno vivendo, e a quelle uniche emozioni che solo la maratona sà regalarti. Attendo con trepidazione la partenza, guardo continuamente l'orologio e "bang", è partita la 24a maratona di Roma, iniziano a muoversi, a camminare fino a correre, quella corsa che terminerà da li a poco, con una meravigliosa medaglia sul collo. Sento quasi l'eco dei loro passi, della loro respirazione, del loro cuore che batte, riescono a trasmettere un'emozione che viene percepita sopratutto da chi quella maratona l'ha già corsa, la fanno rivivere, ogni via, ogni curva, ogni ponte, superano i 10 km, una accanto all'altra, 15, 20, 21,097 km, metà gara, psicologicamente aiuta sapere che manca meno della metà dell'intero percorso. Continuano a percorrere le strade della città eterna, si godono lo spettacolo che questa offre, Fori Imperiali, Vaticano, Colosseo, San Pietro, Via della Conciliazione, Piazza Spagna, Piazza Venezia e tanti tanti luoghi che ti conquistano, 30 km, ancora una accanto all'altra, al passaggio dei 35 km Agnese tiene l'andatura, Giusy cala leggermente, ma non si fermano, e via dritte verso i Fori imperiali dove passano trionfanti, come se volassero. Agnese e Giusy sono diventate MARATONETE, questo le rende orgogliose di essere riuscite a correre per 42,195 km e di essersi impossessate di quelle emozioni che solo la maratona riesce a regalare, di avere al collo la medaglia che prova questa grandissima impresa. 
Ad Agnese Chessa e a Giusy Farina vanno i più grandi complimenti dell'Atletica Sassari asd